Costeggiando il lago di Corbara, nato negli anni Sessanta del secolo scorso grazie alla costruzione della diga, percorrendo sterrate e tranquille stradine con splendide vedute panoramiche, arriviamo ai piedi di Orvieto dove prendiamo la funicolare che, dopo una panoramicissima salita, ci conduce a piazza Cahen, nel centro storico della città. È una delle più belle città d’Italia, sarebbe ottimo poterle dedicare un giorno intero di visita!

Orvieto – panorama dalla Torre del Moro

Orvieto

Il duomo, uno dei capolavori dell’architettura gotica italiana, fu costruito per celebrare il miracolo eucaristico di Bolsena. Fu iniziato in forme romaniche nel 1290 su progetto di Arnolfo di Cambio, e continuato in stile gotico; la splendida facciata, terminata solamente nel XVI secolo, è un vero gioiello, ricca di sculture e splendente di mosaici. Nell’interno, ampio e luminoso, si aprono diverse cappelle, tra cui sono imperdibili quelle di San Brizio, uno dei capisaldi della pittura rinascimentale italiana, e la cappella del corporale, realizzata intorno al 1350 per conservare il corporale insanguinato della miracolosa Messa di Bolsena. Vicino al duomo, di grande interesse è il Museo dell’opera del duomo.

La chiesa di Sant’Andrea, edificata tra l’XI e il XII secolo su un’antica chiesa paleocristiana, fu completata soltanto nel ’300. San Giovenale è una chiesa romanica rimaneggiata nel ’200, con un massiccio campanile che sporge a fianco della rustica facciata. La chiesa di San Domenico fu iniziata nel 1223 ed è una delle prime chiese dell’ordine dei domenicani; al suo interno conserva la cattedra da cui insegnò san Tommaso d’Aquino. Il Palazzo del Popolo è un imponente edificio romanico-gotico costruito tra il XII e il XIII secolo.

L’originalissimo pozzo di San Patrizio fu costruito per ordine di papa Clemente VII, per dotare la città di una riserva d’acqua in caso d’assedio. Di forma cilindrica, è profondo 62 metri, formato da due scale elicoidali, sovrapposte e indipendenti, di 248 gradini sulle quali s’affacciano 72 finestre. Il tufo della rupe su cui sorge Orvieto ha consentito agli abitanti di scavare, nel corso di tremila anni di storia, un incredibile numero di cavità al di sotto del tessuto urbano.

Con la visita guidata della Orvieto underground è possibile conoscere quest’affascinante mondo ipogeo che, attraverso un succedersi di cunicoli, scale, passaggi inattesi, stanze sovrapposte, ci racconta l’incredibile storia di questa “città sotterranea”. Orari visite: tutti i giorni 11- 12.15 e 16-17.15, da piazza Duomo 23, di fianco all’Apt. Informazioni: tel. 0763-34.48.91, prenotazioni: tel. 0763-34.06.88.

A Orvieto, Italia Coast to Coast incrocia la Via Romea Germanica, descritta nell’omonima guida (Terre di mezzo Editore).

EMERGENZA CORONAVIRUS

Se stai programmando di partire per percorrere il cammino Italia coast to coast, verifica con anticipo l’apertura delle ospitalità chiamando le singole strutture e consultando la pagina degli aggiornamenti (trovi tutti i contatti aggiornati sulla guida “Italia Coast to Coast, 3° edizione Terre di mezzo).
La prenotazione è in ogni caso obbligatoria fino a nuove disposizioni.